Teste Rotanti: cosa sono? A cosa servono?

Pulizia interna di serbatoi, cisterne o contenitori con acqua calda o fredda, oggi é più facile grazie alle teste rotanti, prodotti realizzati per lavaggi esterni di contenitori, sagome o veicoli.

Dette anche teste pulirotanti, sono progettate e realizzate per una corretta pulizia di grandi contenitori, mediante l’azione combinata di teste rotanti pulitrici che funzionano con diverse pressioni di un fluido, che può essere generalmente acqua calda o fredda o soluzioni detergenti, per una corretta pulizia di cisterne, serbatoi o contenitori di tipo industriale e di vario genere che per essere puliti nella maniera giusta necessitano di appositi macchinari capaci di garantire una pulizia approfondita con l’ausilio di spazzole o semplicemente con una pressione efficace e continua.

Nel settore della tecnologia e del lavaggio industriale, é possibile trovare vari tipi di teste rotanti con caratteristiche e funzionalità differenti. Dai modelli più semplici che funzionano grazie ad un determinato rapporto di pressione e di portata di un fluido, a modelli più sofisticati e articolati che sono in grado di lavorare sia con acqua calda che con acqua fredda e sono capaci di realizzare lavaggi ad alte pressioni e di garantire la pulizia di grandi veicoli esterni come per esempio macchine e veicoli stradali o ferroviari.

Ma cosa sono e come funzionano queste teste rotanti?

Come dice la parola stessa, le teste rotanti, sono dotate di un dispositivo di rotazione che viene abbinato ad una potente pressione di un fluido e all’azione combinata di spazzole e acqua fredda o calda, insieme ad un meccanismo di rotazione molto efficace.

I modelli variano a seconda delle varie serie e ognuno ha una specifica caratteristica e funzioni aggiuntive a seconda delle esigenze e del settore di applicazione. Il funzionamento minimo é di 20 litri al minuto, con una pressione che può essere variata all’interno di un intervallo compreso tra i 40 e i 400 bar. Possono erogare acqua calda o acqua fredda o, in abbinamento, possono erogare soluzioni detergenti per la pulizia specifica di contenitori come serbatoi o cisterne.

Nel caso del lavaggio esterno di veicoli dove magari sono presenti sagome irregolari, le teste rotanti sono munite di idonei spazzoloni per una pulizia più approfondita.

Ci sono poi alcuni tipi di contenitori che hanno bisogno di un diverso rapporto di pressione e di maggiore quantità di fluido e in questo caso le teste rotanti possono erogare 30 litri al minuto e una pressione compresa tra i 40 i 250 bar. É il caso dei contenitori a cielo aperto o dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti.

L’acqua di erogazione può essere quella della rete o può essere riciclata é sempre abbinata all’utilizzo di prodotti detergenti che aiutano a garantire una pulizia specifica.

Infine, esistono alcune serie di prodotti di teste rotanti che lavorano a pressioni massime di 200 bar e sono alimentati da un motore ad aria compressa di 6 bar che non hanno bisogno di un determinato rapporto tra la portata e la pressione. Questi prodotti sono generalmente destinati ad effettuare la pulizia interna di contenitori o piccoli fusti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *